CRISTIANIEVANGELICI
printprintFacebook
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Facebook  

Lettera aperta a un seguace della new age 2

Ultimo Aggiornamento: 09/11/2009 21.35
Autore
Stampa | Notifica email    
OFFLINE
Post: 101
Città: TORINO
Età: 38
Sesso: Maschile
26/10/2009 18.46

Lettera aperta ad un new ager 2


Mattia mi ha risposto sul suo sito: http://www.piuchepuoi.it/lo-sciamanesimo-di-velentino-rossi-e-di-mike-bongiorno.html
Per ovvie ragioni di lunghezza, riporto il suo intervento a seguire in corsivo, con il mio commento biblico, storico e scientifico a seguire.

Caro Mattia, vedo che hai risposto al mio lungo intervento, e mi sembra giusto commentare anche questa tua seconda riflessione, soprattutto per il beneficio spirituale di coloro che ci leggono.

Mattia: In ogni ambito e in ogni situazione ci sono aspetti positivi e altri più impegnativi, persone serie e convinte e altre più subdole che approfittano delle debolezze o della mancanza di energia. Non è necessario in questa sede citare l’inquisizione cattolica per darne una dimostrazione, ma da quell’esperienza a tutte le altre che sono seguite (solo per citare un campo particolare) possiamo trarre molti insegnamenti.

L'errore dell'inquisizione è stato quello di voler imporre la fede con la forza fisica. Gesù è sempre stato radicale e senza compromessi nelle sue idee, ma non ha mai imposto nulla a nessuno. Non mi risulta che nei miei messaggi precedenti sul tuo sito io abbia usato la forza fisica, la tortura o la morte sul rogo per imporre la Parola di Dio alle  persone... cosa porta a questi paragoni completamente fuori luogo?

Gesù ha detto di predicare il vangelo e di mettere le persone davanti alla salvezza, e di invitarle a scegliere Lui oppure l'inferno, che non è una empia condanna, ma la giusta punizione per i loro peccati. Dio è giusto, non può lasciare chi sbaglia, anche se sbaglia poco, impunito. Quindi siamo tutti condannati senza speranza? No, perchéGesù con la sua morte e risurrezione ha preparato la via d'uscita. Quando ho incontrato questo messaggio, e soprattutto le numerose prove bibliche, storiche, logiche ho scelto Gesù, e l'esperienza di circa dieci anni di cammino, mi ha confermato sempre più che solo Lui è la verità, e che chiunque cerca di distoglierci da questo messaggio, non fa che ingannarci. Nessuno è obbligato a salvarsi.

Nessun lettore di questo sito deve sentirsi obbligato a convertirsi. Non vedo poi come si potrebbe “obbligare qualcuno” attraverso la lettura di un sito. Ciò che è necessario sapere è che nessuno di noi è perfetto, ma dato che Dio esige la perfezione assoluta, dato che Lui stesso è santo e perfetto, l'unico modo per essere accetti in cielo è confidare totalmente in Cristo come proprio Salvatore, partecipando così dei benefici che provengono dalla sua (non nostra!) opera di salvezza.

Mattia: Detto questo Stefano, non è assolutamente mia abitudine contestare apertamente le persone, ma purtroppo in questo tuo post ci sono alcuni errori che non posso lasciare nascosti. Inoltre ti chiedo di non definirmi “formatore motivazionale di stampo new age” e quindi ti chiedo di cambiare immediatamente questa definizione, anche perché mi hai citato e definito senza chiedere la mia autorizzazione, e questo è scorretto. Puoi tranquillamente scrivere Personal Coach e Trainer di PNL, grazie. Perché non mi considero un motivatore e soprattutto non mi considero new age.


Non appena ho letto della tua richiesta di essere definito diversamente, ho immediatamente modificato il testo sul mio sito. Il mio obbiettivo non è ricevere applausi e consenso, se questo significa scendere a compromessi con la Parola di Dio e rinnegare la signoria assoluta di Gesù Cristo. Non ho dubbi che se fossimo in un confronto pubblico in televisione su questi temi, avresti probabilmente la maggior parte degli applausi tu, perché so bene quanto le persone sono disposte a tutto, pur di non accettare che sono dei peccatori perduti bisognosi della Grazia di Dio che è solo in Cristo Gesù..

Ora una premessa molto importante: tutti sono liberi di credere in cosa preferiscono, è un diritto sancito dalla nostra Costituzione del 1948, oltre che dal Diritto Naturale, e dalla Parola di Dio.
Chi sceglie di credere (o non credere) in qualcosa di diverso da ciò che credo io, ha il mio massimo rispetto. Il discorso cambia quando si prendono delle pure invenzioni senza fondamento, e mentendo le si spacciano per verità assolute, ingannando le persone ignoranti ed ingenue. Degli esempi?

Posso rispettare chi si considera comunista, pur non essendo tale. Ma non posso rispettare ancora costui se manipola la storia facendo credere che è falso che l'ateismo di stato ha prodotto milioni di morti, e che l'Unione Sovietica era un posto dove ci fosse liberà di parola, e lo posso rispettare ancora meno se costui dicesse che l'Unione Sovietica non è mai esistita, oppure che si trovava in America o in Africa!

Posso rispettare chi dica che Napoleone ha fatto bene ad invadere l'Europa (pur non essendo d'accordo con lui), ma non posso ancora rispettare costui se dice che Napoleone ha studiato in Tibet o in Giappone, oppure che non è mai esistito.

Ci sono prove storiche e geografiche schiaccianti ed inconfutabili che l'ex-Urss non era in Africa o in America, e che Napoleone non è mai stato in Tibet e Giappone...

Per dircela in breve, ciò che è meramente teorico attiene solo alla sfera delle idee che non possono essere provate o confutate in modo certo e definitivo, ma ciò che attiene alla realtà ed alla storia conosciuta universalmente è oggettivo, certo, e qui possiamo davvero definire con chiarezza cosa è provato e sicuro e cosa è detto senza alcun fondamento.

Alcune delle tue affermazioni rientrano nel primo caso e sono pienamente rispettabili e legittime, ma altre nel secondo caso e qui proprio non ci siamo... come vedremo a seguire.

Mattia: Mosè non ha scritto la Genesi. Addirittura la Genesi è un codice, che moltissimi rabbini nel corso della storia sono stati in grado di decifrare e di usare in maniera pratica e precisa. E, a scanso di equivoci, io non sono ebreo. Quindi ciò che scrivo lo espongo per correttezza, non per partito preso.

La Bibbia stessa, che è Parola di Dio, lo ricordo, conferma in più di 40 versetti che i primi cinque libri della Bibbia sono opera di Mosè. Eccoti degli esempi:

“Abbi cura di mettere in pratica tutta la legge che Mosè, mio servo, ti ha data” (Gs 1,7)

Siamo nel 1500 a.C. circa. Dio sta dicendo a Giosuè (il successore di Mosè) di mettere in pratica tutta la Legge che Mosè aveva dato. Come avrebbe potuto mettere in pratica tutto questo libro dato da Mosè, se Mosè che era morto di recente, non era l'autore di questo libro?

“E là, su delle pietre, Giosuè scrisse una copia della Legge che Mosè aveva scritta in presenza dei figli d'Israele” (Gs 8,32)
 


Come avrebbe fatto Giosuè a ricopiare la Legge di Mosè, se questo libro non gli era stato lasciato proprio da lui?

 

Questi sono solo due esempi, ma visto che siamo in argomento, ti allego una serie di indicazioni dei riferimenti che nella Parola di Dio (Antico e Nuovo Testamento) attribuiscono a Mosè (non a tradizioni javiste, eloiste, o miti  pagani) i primi cinque libri della Bibbia, la Torah per gli ebrei.

Esodo 17,14; 24,4.7; 34,27; Deuteronomio 31,24; Giosuè 1,7-8; 8,32-34; 22,5; Giudici 3,4; 1Re 2,3; 2Re 18,12; 1Cronache 15,15; 2Cronache 8,13; 23,18; Esdra 3,2; 6,18; 7,6; Neemia 1,7.8; 8,14; 9,14; 10,29; 13,1; Malachia 4,14; Matteo 8,4: 19,7; Marco 1,44; 10,5; 12,26; Luca 5,14; 16,29-31; 24,44; Giovanni 1,17; 8,5; Atti 15,21; 2Corinzi 3,15.

Qualunque Rabbino ti confermerà che la Torah è stata rivelata da Dio a Mosè.

Se Dio nella sua Parola ci ripete questo per 40 volte, puoi stare tranquillo che si tratta di qualcosa di molto affidabile e certo.
Tuttavia in un certo senso è vero che l'Antico Testamento può essere paragonato ad un “codice segreto”, perché il suo messaggio più profondo è stato compreso solo 2000 anni fa. Ma chi è questo mistero? Questo mistero dell'A.T. che vediamo svelato nel Nuovo Testamento è l'incarnazione di Dio stesso tra di noi nella persona di Gesù Cristo!Leggi questo brano di Isaia, scritto 700 anni prima della nascita di Gesù Cristo, non vi noti “qualche” rassomiglianza con Lui?
Chi ha creduto a quello che abbiamo annunziato? A chi è stato rivelato il braccio del SIGNORE? Egli è cresciuto davanti a lui come una pianticella, come una radice che esce da un arido suolo; non aveva forma né bellezza da attirare i nostri sguardi, né aspetto tale da piacerci. Disprezzato e abbandonato dagli uomini, uomo di dolore, familiare con la sofferenza, pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia, era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna. Tuttavia erano le nostre malattie che egli portava, erano i nostri dolori quelli di cui si era caricato; ma noi lo ritenevamo colpito, percosso da Dio e umiliato! Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti. Noi tutti eravamo smarriti come pecore, ognuno di noi seguiva la propria via; ma il SIGNORE ha fatto ricadere su di lui l'iniquità di noi tutti. Maltrattato, si lasciò umiliare e non aprì la bocca. Come l'agnello condotto al mattatoio, come la pecora muta davanti a chi la tosa, egli non aprì la bocca. Dopo l'arresto e la condanna fu tolto di mezzo; e tra quelli della sua generazione chi rifletté che egli era strappato dalla terra dei viventi e colpito a causa dei peccati del mio popolo? Gli avevano assegnato la sepoltura fra gli empi, ma nella sua morte, egli è stato con il ricco, perché non aveva commesso violenze né c'era stato inganno nella sua bocca. Ma il SIGNORE ha voluto stroncarlo con i patimenti. Dopo aver dato la sua vita in sacrificio per il peccato, egli vedrà una discendenza, prolungherà i suoi giorni, e l'opera del SIGNORE prospererà nelle sue mani. Dopo il tormento dell'anima sua vedrà la luce, e sarà soddisfatto; per la sua conoscenza, il mio servo, il giusto, renderà giusti i molti, si caricherà egli stesso delle loro iniquità” (Is 53,1-11)


Lo sapevi che Gesù è stato proprio messo a morte tra gli empi, in mezzo a due ladri (cfr. Mt 27,38), e che è stato seppellito nella tomba di Giuseppe di Arimatea (Mt 27,57-60), un suo ricco amico? Tutti gli altri versetti citati qui sopra trovano adempimento chiarissimo nel Nuovo Testamento, non li allego tutti solo per ragioni di spazio, e sappi che di altri versetti adempiuti così precisamente ce ne sono circa 300, e qui trovi ben spiegate le 100 più famose:

http://camcris.altervista.org/profezie.html

http://www.100prophecies.org/

http://www.bibleprobe.com/365messianicprophecies.htm

“Gesù disse: infatti, se credeste a Mosè, credereste anche a me; poiché egli ha scritto di me” (Gv 5,46)“Vi ho prima di tutto trasmesso, come l'ho ricevuto anch'io, che Cristo morì per i nostri peccati, secondo le Scritture” (1Cor 15,3)

“Cristo è il termine della Legge (ciò che la Legge indica), per la giustificazione di tutti coloro che credono” (Rom 10,4)

Come vedi, se leggiamo le Scritture confrontandole le une con le altre, e con fiducia, abbiamo davanti un quadro coerente, chiaro e completo. Molto diverso dall'illusione che la Bibbia sia caotica ed illogica come cerca di farci credere chi in fondo odia la Parola di Dio, odia Dio ed odia Gesù Cristo e fa di tutto per screditarla.

Mattia: Come musicista sono il primo a dire che il Gregoriano o l’Ars Nova siano tra i maggiori raggiungimenti dell’umanità e che Bach è il migliore. Io sono uno di quelli che sta dalla tua parte. Ho solo la passione per la verità. Se c’è continuamente scritto “gli dei dissero”, “gli dei fanno” e così via, dobbiamo accettare la realtà: chi ha creato l’umanità così come la conosciamo oggi era un gruppo, non un singolo!


Ti ho già spiegato come va inteso il termine Elhoim, come una pluralità di persone esistente in Dio, un anticipo della Trinità.

Secondo te sarebbero stati diversi dei a creare l'Universo, ebbene la Bibbia stessa ti smentisce:

Così parla il SIGNORE, il tuo redentore, colui che ti ha formato fin dal seno materno: Io sono il SIGNORE, che ha fatto tutte le cose; io solo ho spiegato i cieli, ho disteso la terra, senza che vi fosse nessuno con me (Is 44,24)Dio da solo spiega i cieli, cammina sulle più alte onde del mare (Gb 9,8)


Sono sicuro che non eri neppure al corrente dell'esistenza di questo brano. Non è colpa tua, ma di questa moda dilagante che fa di tutto per inventare errori nella Bibbia, e nascondere le sue prove di coerenza interna.

Come spiegare questa apparente contraddizione nella pluralità ed unicità in Dio al tempo stesso?

Semplice: anche il Logos-Figlio di Dio e lo Spirito Santo erano con il Padre nella creazione, visto che i tre sono parte della Trinità:

In lui (Gesù Cristo) sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra, le visibili e le invisibili: troni, signorie, principati, potenze; tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui” (Col 1,16)La terra era informe e vuota, le tenebre coprivano la faccia dell'abisso e lo Spirito di Dio aleggiava sulla superficie delle acque” (Gen 1,2) 

Mattia: La Bibbia stessa dà un nome preciso a questi dei: NEFILIM, che significa “coloro che discesero [sulla terra] o [dal cielo]“.
 

Sei davvero sicuro di quanto dici? Andiamo a vedere dove compare il termine Nephilim nella Bibbia:

In quel tempo c'erano sulla terra i Nephilim, e ci furono anche in seguito (quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini, ed ebbero da loro dei figli). Questi [I Nephilim] sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi” (Gen 6,4)


La maggior parte delle traduzioni odierne rende il termine Nephilim come “giganti” o “possenti”.. Altri traduttori lo rendono come “decaduti”, o “tiranni”. A prescindere dalla perfetta traduzione dal senso del contesto si evince chiaramente che si tratta semplicemente di un gruppo di uomini potenti, famosi nei tempi antichi. Probabilmente il mito di Ercole e Achille viene da alcuni di loro. Erano vissuti nella stessa epoca in cui i figli di Dio (credenti, discendenti di Set) si sposavano con delle donne non credenti (figlie degli uomini, discendenti di Caino), ma questo non riguarda il nostro discorso. Ciò che mi sta a cuore è chiarire che questi uomini potenti dei tempi antichi, non sono divinità come dici tu, ma semplici creature umane come me e te e gli altri 6 miliardi di persone che vivono sulla terra.

Mattia: Addirittura alcuni studiosi precisano che Jehovah e Yahweh non erano la stessa entità.

Jehovah e Yahweh sono solo due vocalizzazioni differenti del tetragramma YHWH, lo sapevi?

YHWH nel medioevo è stato vocalizzato YeHoWaH, poi latinizzato come Jehovah ed italianizzato come Geova, lo stesso nome che utilizzano i famosi Testimoni di Geova (da non confondere con noi cristiani evangelici!). Altra vocalizzazione del tetragramma è YaHWeH, che è oggi considerata come la più probabilmente vicina alla pronuncia originale ebraica. Nel testo ebraico non troverai mai le vocali di questi due nomi, ma solo il tetragramma. Forse ti confondi con alcuni che dicono che Elhoim sia una divinità diversa da YHWH, ma si tratta sempre dello stesso Dio, dato che la Bibbia applica entrambi i termini al Dio vero:

Queste sono le origini dei cieli e della terra quando furono creati. Nel giorno che Elhoim YHWH fece la terra e i cieli (Gen 2,4)

Mattia Se leggi la Bibbia con attenzione noti che YHWH si comporta come un paranoico schizofrenico: prima dice una cosa e poi ne fa un’altra, prima vuole distruggere l’umanità e poi la salva. Prima crea l’umanità “a nostra immagine e somiglianza” e poi si lamenta che “l’uomo è diventato come noi”. Interessante.

Caro Mattia, hai davvero letto la Bibbia con attenzione nel dire questo? Sei davvero sicuro che Dio si comporti come uno schizofrenico? Questo a casa mia si chiama bestemmia, ed è molto grave, dovresti perlomeno avere delle solide prove per dire delle cose così gravi. Vediamo se le hai davvero.

Dio crea l'uomo a sua immagine e somiglianza in Genesi 1,27 e vede negativamente che l'uomo è diventato come uno di noi in Genesi 3,22. Ma sai cosa succede in mezzo? Facciamo un passo indietro e leggi tu stesso questi brani che sicuramente ti sono sfuggiti:

Dio il SIGNORE ordinò all'uomo: "Mangia pure da ogni albero del giardino, ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché nel giorno che tu ne mangerai, certamente morirai (Gen 2,16-17) 

La donna osservò che l'albero era buono per nutrirsi, che era bello da vedere e che l'albero era desiderabile per acquistare conoscenza; prese del frutto, ne mangiò e ne diede anche a suo marito, che era con lei, ed egli ne mangiò. Allora si aprirono gli occhi ad entrambi e s'accorsero che erano nudi; unirono delle foglie di fico e se ne fecero delle cinture. Poi udirono la voce di Dio il SIGNORE, il quale camminava nel giardino sul far della sera; e l'uomo e sua moglie si nascosero dalla presenza di Dio il SIGNORE fra gli alberi del giardino. Dio il SIGNORE chiamò l'uomo e gli disse: "Dove sei?" Egli rispose: "Ho udito la tua voce nel giardino e ho avuto paura, perché ero nudo, e mi sono nascosto". Dio disse: "Chi ti ha mostrato che eri nudo? Hai forse mangiato del frutto dell'albero, che ti avevo comandato di non mangiare?" (Gen 3,6-11)
 

Dio il SIGNORE fece ad Adamo e a sua moglie delle tuniche di pelle, e li vestì. Poi Dio il SIGNORE disse: "Ecco, l'uomo è diventato come uno di noi, quanto alla conoscenza del bene e del male. Guardiamo che egli non stenda la mano e prenda anche del frutto dell'albero della vita, ne mangi e viva per sempre". Perciò Dio il SIGNORE mandò via l'uomo dal giardino d'Eden, perché lavorasse la terra da cui era stato tratto. Così egli scacciò l'uomo e pose a oriente del giardino d'Eden i cherubini, che vibravano da ogni parte una spada fiammeggiante, per custodire la via dell'albero della vita (Gen 3,21-24)
 

Come vedi, l'uomo viene condannato da Dio perché ha cercato di diventare come Lui cibandosi del frutto proibito.

Se i nostri progenitori non avessero ceduto agli inganni di Satana, sarebbero stati elevati ad una condizione di conoscenza del bene e del male qualche tempo dopo, dimostrando così di avere superato la prova.
 Dio è stato ancora molto misericordioso, perché impedisce loro di prendere dell'albero della vita (se ne avessero mangiato sarebbero vissuti per sempre lontani da Dio = inferno) dando così loro la possibilità di tornare a credere in Lui successivamente.  Inoltre mentre sono nudi, Dio dona loro delle tuniche di pelle di animale, prima di tutto per la loro protezione fisica, ma soprattutto come anticipazione del dono che avrebbe fatto in futuro: La giustizia di Cristo (Agnello di Dio), di cui il cristiano salvato è rivestito come un abito di pelle di agnello. 

In pratica hai accusato ingiustamente il Signore di essere uno schizofrenico, quando invece dall'obiezione fatta ci si rende conto chiaramente che non hai mai neppure letto una volta i versetti che ho citato, oppure se li conoscevi hai fatto finta che non esistessero il che è ancora più grave.
 

Mattia: Interessante anche perché tutto questo ha dei precedenti. Eh sì, è una storia già letta: è la storia del rapporto tra Enki, Enlil e l’umanità. Si tratta della cosmogonia e della genesi sumere, antecedenti la scrittura della Bibbia. E guarda caso Enki è quello che salva l’umanità (Yahweh?) mentre Enlil è quello che la castiga (Jehovah?). Siccome nella lingua ebraica si usano solo le consonanti noi oggi traduciamo YHWH indistintamente come Jehovah o come Yahweh, ma è più probabile che in origine fosse chiara la differenza: ed era ovvio, visti i comportamenti così diversi! 


Non c'è da stupirsi che egizi e sumeri hanno delle storie simili. Questi popoli sono i discendenti di Adamo ed Eva, e poi di Noè e dei suoi tre figli, quindi è abbastanza ovvio che avevano una memoria ancestrale, anche se deformata, di quanto avvenuto in passato. Conosci l'epopea di Gilgamesh? Parla del diluvio, che è veramente avvenuto in Mesopotamia nel 3000 a.C circa. Nel passare del tempo questi fatti storici sono stati poi deformati dalle tradizioni orali, pensa che gli antichi greci chiamavano Noè con il nome di Deucalione. Bisogna però rimarcare che la storia biblica è quella originale ed autentica, e le altre leggende sono vere solo in misura di quanto si avvicinano a quella della Bibbia. Ricordati che tutti i popoli della terra, inclusi eschimesi, indiani d'America, Zulu ed arborigeni d'Australia hanno nelle loro leggende il ricordo di un grande diluvio mandato da Dio molti secoli fa per punire i peccati degli uomini. Questo tra l'altro ci conferma che la Bibbia è vera, e che Dio punisce il male non lo lascia correre, e che in Cristo troviamo perdono e salvezza.


Mattia: Hai mai letto il Vangelo di Tommaso? Dà una visione di Gesù molto interessante.
E sicuramente più vicina alla mia che alla tua. E Tommaso conosceva piuttosto bene Joshua Ben Yosef, dal momento che era suo fratello.
 


Il materiale linkato in precedenza trattava già dei vangeli gnostici tra cui quello di Tommaso. Si tratta di un testo del II-III secolo, attribuito all'apostolo Tommaso. E' semplicemente un miscuglio di insegnamenti di Gesù presi dai vangeli canonici e la filosofia platonica del mondo greco. Lo si capisce dal linguaggio ellenistico che è impossibile in un contesto ebraico di due secoli prima. Come se un testo scritto con lo slang da discoteca del 2009 fosse trovato in un libro datato 1800 non potrebbe che essere un falso, non pensi?

 

Leggiamo comunque alcuni brani del vangelo di Tommaso, paragonati con la Parola di Dio:


Se farete elemosina, farete danno al vostro spirito (Vangelo di Tommaso 15) 

Vendete i vostri beni, e dateli in elemosina (Lc 12,33)
 


Mi sembra che aiutare i poveri con le elemosine sia una cosa buona, non un danno per il proprio spirito come dice lo pseudo Tommaso...


Quando Tommaso tornò dai suoi compagni, essi gli domandarono: “Che cosa ti ha detto Gesù?” Rispose loro Tommaso: “Se vi dico una sola delle parole che egli mi ha detto, voi prenderete delle pietre e me le scaglierete e un fuoco uscirà dalle pietre e vi brucerà (Vangelo di Tommaso 14) 

“Mandò davanti a sé dei messaggeri, i quali, partiti, entrarono in un villaggio dei Samaritani per preparargli un alloggio. Ma quelli non lo ricevettero perché era diretto verso Gerusalemme. Veduto ciò, i suoi discepoli Giacomo e Giovanni dissero: "Signore, vuoi che diciamo che un fuoco scenda dal cielo e li consumi?" Ma egli si voltò verso di loro e li sgridò. E disse: "Voi non sapete di quale spirito siete animati. Poiché il Figlio dell'uomo è venuto, non per perdere le anime degli uomini, ma per salvarle". E se ne andarono in un altro villaggio” (Lc 9,52-56)

Il vangelo di Tommaso vede la giustizia divina operare come un fuoco che brucia le persone, mentre la Parola di Dio ci dice che augurare del fuoco su qualcuno equivale ad essere animati da uno spirito demoniaco. Il messaggio della Parola di Dio infatti è Grazia e Salvezza, e per ogni persona c'è la possibilità di essere salvata attraverso Gesù, almeno finché è in questa vita. Dopo questa vita le decisioni prese dagli uomini sono definitive. Chi ha scelto Gesù stara sempre con Lui nella gioia, chi lo ha rifiutato starà sempre lontano da Lui , e quindi nel dolore. Non ci sono vie di mezzo, il Signore ha detto chiaramente “chi non è con me, e contro di me” (Mt 12,30) 

Simone Pietro disse loro: “Maria si allontani di mezzo a noi, perché le donne non sono degne dela Vita!”. Gesù disse loro: “Ecco io la trarrò a me in modo da fare anche di lei un maschio, affinché anch'essa possa diventare uno spirito vivo simile a voi maschi. Perché ogni donna  che diventerà maschio entrerà nel regno dei cieli”. (Vangelo di Tommaso 121)
 

“Una Samaritana venne ad attingere l'acqua. Gesù le disse: "Dammi da bere". (Infatti i suoi discepoli erano andati in città a comprar da mangiare.) La Samaritana allora gli disse: "Come mai tu che sei Giudeo chiedi da bere a me, che sono una donna samaritana?" Infatti i Giudei non hanno relazioni con i Samaritani. Gesù le rispose: "Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è che ti dice: "Dammi da bere", tu stessa gliene avresti chiesto, ed egli ti avrebbe dato dell'acqua viva". La donna gli disse: "Signore, tu non hai nulla per attingere, e il pozzo è profondo; da dove avresti dunque quest'acqua viva?  Sei tu più grande di Giacobbe, nostro padre, che ci diede questo pozzo e ne bevve egli stesso con i suoi figli e il suo bestiame?"  Gesù le rispose: "Chiunque beve di quest'acqua avrà sete di nuovo; ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete; anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui una fonte d'acqua che scaturisce in vita eterna".” (Gv 4,7-14)
 


Lo pseudo Tommaso ripropone il concetto gnostico di inferiorità della donna, troppo impura per accedere alla sfera celeste. Secondo questi “illuminati” la via della salvezza sarebbe impossibile per le donne, a meno che non diventino uomini, probabilmente con una superstiziosa “reincarnazione successiva”.

 

Invece Gesù offre la salvezza anche alle donne di un'etnia diversa dalla sua, andando contro tutte le convenzioni sociali dell'epoca, che vietavano persino ad un giudeo di parlare con una donna samaritana, tanto che lei stessa ne rimane sbalordita!


Riassumendo:

Il vangelo di Tommaso presenta una visione morale che disprezza i poveri ed i bisognosi, è senza misericordia con coloro che sbagliano, e discriminatoria nei confronti delle donne.

La Parola di Dio invece invita ad aiutare i poveri, ad essere misericordiosi con coloro che sbagliano, anzi a pregare per la loro conversione, e vede le donne al pari degli uomini nel cammino verso la salvezza.  


C'è da stupirsi che questo libro non sia stato riconosciuto come ispirato? Che motivo avrebbero avuto i cristiani (molti poveri e donne erano fra di loro) che andavano a farsi mangiare dai leoni nel II e III secolo di rifiutare questo vangelo se fosse stato ispirato da Dio? Invece era diffuso tra le élite intellettuali gnostiche che disprezzavano i bisognosi e le donne vivendo nel lusso; a buon intenditor, poche parole!


Mattia: Ah già, queste cose le spiega (tra gli altri) Miceal Ledwith e tu lo consideri un ciarlatano. D’altra parte però le tue fonti non sono molto scientifiche. I tuoi link non hanno nessuna base dimostrata, nessuna fonte, nessuna data, nessun reperto concreto e inconfutabile.
Possono essere scritti e interpretati da chiunque a suo piacimento. Poi usi wikipedia come fonte di informazioni scientifiche. Per favore: io adoro wikipedia e la uso tantissimo, ma va consultata cum grano salis dal momento che NON ESISTE CONTROLLO. Non che nelle enciclopedie cartacee il controllo sia maggiore o più serrato, ma in wikipedia chiunque può scrivere tutto e il contrario di tutto e perciò non può essere usata come prova attendibile. Nessun tribunale l’accetterebbe.


Puoi indicarmi dove ho attribuito a Ledwith l'appelativo di ciarlatano? Non mi risulta di averlo fatto. E' solo una delle tante persone deluse dal cristianesimo istituzionale, che ha abbandonato la Parola di Dio per cercare presunte verità altrove, come i “globi di luce orb” ed altre fughe dalla realtà.

In pratica costoro snobbano il buon cibo (spiritualmente parlando), anche se con qualche mosca dentro (gli errori della chiesa cattolica), per andare a ingoiare litri e litri di veleno (esoterismo, new age, ecc).

Inoltre non considerano che esistono posti dove si crede alla Parola di Dio autenticamente e si mangia buon cibo senza mosche.. la chiese evangeliche!, ma questo neppure viene in mente di cercarlo...

Veniamo ora al discorso delle fonti storiche.

Gesù gli rispose: "Se ho parlato male, dimostra il male che ho detto; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti? (Gv 18,23)


Ti invito a consultare i testi di tutti gli storici seri su Gesù, parlo di livello universitario, inclusi atei ed agnostici, ebrei, buddisti, cristiani di ogni chiesa e scoprirai con tuo enorme stupore che sono tutti concordi nel riconoscere Gesù come un Rabbi ebreo vissuto e formatosi in Palestina nel I secolo, che aveva affermato di essere il Figlio di Dio e quindi Dio stesso ed è stato eliminato con la morte sulla croce dal tribunale ebraico proprio per questa affermazione di essere Dio, che era bestemmia per i giudei. Questi sono i dati della ricerca storica oggettiva.

Nessuno storico serio ha mai trovato prove di viaggi di Gesù in Cina, India, Tibet, Giappone, così come nessuno storico serio ha mai trovato prove di viaggi in quelle terre da parte di Napoleone!

La differenza è che se qualcuno dice cose così  palesemente false su Napoleone, sarebbe subito snobbato da tutti, perché non c'è motivo di demolire la sua figura, dato che non dà più fastidio a nessuno, ma Cristo eccome se dà fastidio, e gli si attribuisce di tutto, pur di negare che siamo perduti senza di Lui! La gente è disposta a bere il veleno piuttosto che cibarsi della verità della Parola di Dio.

Chi dice di avere le prove, dice anche (chissà perché) che questi documenti sono segreti e non possono essere visti da nessuno (Mi ricordano quel tizio delle superiori che diceva di uscire con una modella bellissima e di avere una Ferrari in garage, che però nessuno aveva mai visto, allora ed ancora oggi!)

Ho il massimo rispetto di chi afferma di non credere alla risurrezione di Cristo, che gli sembra troppo bello per essere vero che la Vita abbia l'ultima parola sulla morte, ma di rispetto per quel mio compagno delle superiori che vantava spacconate senza prove, ne ho molto di meno, come pure per chi usa questo stile.

Quale tomba di Gesù è poi vera? Quella in Giappone o quella in Tibet? Almeno una delle due è falsa! La verità è che sono false entrambe, è che la tomba vera di Cristo è a Gerusalemme ed è vuota e Lui è vivo in cielo :-)

So bene che Wikipedia è poco affidabile in generale, ma so ancora meglio che le due informazioni che ho citato da essa sono vere e lo puoi trovare confermate in altre fonti: Ledwith ha cominciato ad insegnare le dottrine del “Gesù segreto” dopo essere uscito dal cattolicesimo (ed in ogni caso  la Parola di Dio è assolutamente incompatibile con queste tesi, quindi anche se Ledwith avesse propagato questi errori sarebbe stato solo per il suo rifiuto dell'ortodossia, non perché la chiesa cattolica e tanto più la Parola di Dio le approva!) e la Kabbalah risale al VII secolo dopo Cristo, quindi all'epoca di Cristo non esisteva e Lui non avrebbe potuto studiarla. A parte che se avesse conosciuto dei cabalisti avrebbe dimostrato loro il suo potere divino datogli dallo Spirito di Dio per semplice fede ed i cabalisti sincero avrebbero probabilmente abbandonato quelle menzogne esoteriche ed avrebbero accolto il Signore Gesù nel loro cuore!

Quando Gesù Cristo incontra l'esoterismo, non impara da esso, ma lo distrugge con fiumi di amore e potenza soprannaturale, come è successo nella mia vita! :-)

Mattia: Detto questo, non so quanti degli utenti di PiùChePuoi avranno il tempo e la voglia di leggere il tuo articolato commento. Però lo consiglio, perché è molto interessante (magari prima venite a fare un corso di lettura rapida con me).


Se anche solo una persona leggendo queste righe si avvicinerà un po' di più a Gesù Cristo, al Gesù vero quello della Bibbia, ne sarò già felice :-) La lettura rapida la uso anche io, e ti dico che questa sì che è un'ottima cosa da insegnare alle persone! :-)

Mattia Da parte mia, non intendo più rispondere su questi argomenti perché non credo che sia lo scopo di questo portale. Da parte mia c’è il totale rispetto per le idee di chiunque e non ho nessun interesse a convertire chicchessia alle mie opinioni. Mi piace soltanto dare qualche spunto di riflessione potente per aprire la mente delle persone. Chiudo con alcune considerazioni personali. La PNL è solo 1 strumento. Ce ne sono molti altri e io stesso ne uso diversi (Ipnosi, PSYCH-K, Reiki, Dynamind).


L'ipnosi in genere non dà risultati di miglioramento duraturi, ma solo momentanei, per alcuni soggetti poi è molto destabilizzante e porta a squilibri gravi e non va assolutamente fatta da persone senza laurea in psicologia, iscrizione all'albo degli psicologi e specializzazione  accademica in ipnosi. Riguardo a Psych-K e Dynamind non li conosco e non mi pronuncio. Conosco però molto bene il Reiki e so che questa “energia universale” consiste semplicemente in degli spiriti negativi che cercano di fare credere che è possibile la guarigione spirituale senza fede in Gesù Cristo e la sconsiglio vivamente. Anche tu sai che questo è vero: basta parlare con qualunque Reiki Master e vedrai che ti dirà che Gesù non è l'unico Salvatore, ma solo uno dei tanti guaritori spirituali del passato!

Che il Reiki è da spiriti cattivi è la stessa cosa di essa dicono gli esorcisti cattolici, oltre a quelli evangelici. Molte persone (che si sono poi convertite a Cristo) hanno fatto l'amara scoperta che questo flusso di energia ricevuto in seguito alla “attivazione dei chakra”, era dovuto all'azione di Satana:

http://blog.libero.it/reikiorg/7162771.html

http://www.rnsbassano.it/node/507

http://www.benmelech.org/altre-religioni/reiki/reiki-nuesch.htm

(Ma come si fa a continuare a praticare il Reiki persino dopo avere scoperto cosa è, come dicono queste testimonianze?)

Mattia: In particolare la PNL è un atteggiamento, un’attitudine. Il mio scopo non è dimostrare cosa funziona. Ma trovare cosa funziona. Non mi piacciono gli assolutismi, che ci vuoi fare, sono un po’ ribelle :-)


Ribelle a chi o a cosa? :-) I corsi di memoria e di lettura rapida so che funzionano. Di questo ci sono le prove oggettive perché è un fatto che chi applica queste cose ricorda meglio e legge più in fretta e prende voti più alti, è statisticamente dimostrato. Il mio libretto universitario dopo il corso di memoria ha visto dei 29 e dei 30 che prima manco vedevo da lontano.

Purtroppo la PNL queste prove di efficacia non le ha ancora portate. E sai bene che la maggior parte delle persone dopo questi corsi sono sempre pieni di entusiasmo e convinti di poter arrivare chissà dove, ma prova a scambiarci due parole dopo sei mesi o un anno... (mi riferisco a persone reali che ho conosciuto, non a teorie assurde e senza prove!)

Mattia: Soprattutto mi adeguo alla persona che ho di fronte, perché so cosa funzione per me e quindi voglio capire cosa funziona per lei. Infine, credo fermamente che ci sia un unico e totale Dio. Ed è a Lui (o a Lei?!?) che dobbiamo ogni cosa. Se anche siamo stati creati dai Nefilim o da Enki, a me ciò che interessa veramente è chi ha dato la Vita a ogni cosa, Nefilim compresi. Chi sta più in alto di ogni timore, di ogni preoccupazione, di ogni costrizione. Gesù era suo figlio? Senza dubbio. E lo era anche Buddha. E Babaji. E io. E tu. E ognuno di noi. E basta perché poi diventa una canzone di Patty Pravo. A me ciò che interessa veramente è la felicità di ciascuno di voi. Tu Stefano mi sembri felice e questo mi riempie di gioia. Non condivido ogni cosa che scrivi, ma ammiro il tuo cammino e sono grato e felice per te. Ci sono altre persone poi che non sono fatte per ciò che proponi tu. Magari si sentono più in sintonia con me. E poi ce ne sono altre ancora che ci considerano tutti una gabbia di matti. Alla fine, ciò che conta veramente è ricordarsi che la felicità è l’unica via. E che l’Amore è la chiave di ogni cosa. L’amore umano e carnale? Anche, perché no? Se fai le cose da Dio, le fai sempre giuste e troverai sempre una via.


Anche io ho il massimo rispetto per te, e per chi fa un cammino simile al tuo, pur sapendo che non porta in paradiso ma alla separazione eterna da Dio. Trovo totalmente contraddittoria ed assurda la tua posizione nei riguardi della Parola di Dio, perché prima dicevi che il cristianesimo rende degli schiavi lobotomizzati e privi di raziocinio ed ora smentendo te stesso dici che si tratta di un cammino che ammiri e che può rendere felici.

Ma sono felice di condividere queste informazioni raccolte negli anni che spiegano che le cose stanno ben diversamente, e che le cose vere e potenti le abbiamo avute sempre sotto il naso senza mai utilizzarle: tutti hanno sentito parlare di Gesù, ma quanti lo hanno davvero invitato nel proprio cuore, a regnare nella loro vita come Signore?

Sono felicissimo quando vedo qualcuno che rigetta tutti gli inganni e le illusioni di questo mondo ed accoglie Gesù Cristo come Signore e Salvatore della propria vita! :-D

Un sorriso,

Stefano

 

P.S. A scanso di equivoci ti ribadisco che va bene il lavoro che fai, non devi abbandonarlo per essere in Grazia di Dio. Anzi se un giorno accoglierai Gesù come Signore e Salvatore sarai davvero completo e potrai aiutare coloro che incontri per lavoro, molto di più di quanto non hai fatto finora. Un mio caro amico fa lo stesso lavoro che fai tu, pur essendo un Cristiano nel senso biblico del termine e se vuoi te lo posso anche fare conoscere! :-)

[Modificato da CristianoRiformato 26/10/2009 19.08]
Jolanda De RienzoIpercaforum44 pt.16/08/2018 08.49 by skindeceiver
Laura Squillaci (Rai News24 - ex TG1 internet)TELEGIORNALISTE FANS FORU...39 pt.15/08/2018 22.37 by ponytail
L'Arte della Fotografia Ieri Oggi vere Opere d'ArteBOSCHETTO21 pt.16/08/2018 02.17 by Lig.eja
OFFLINE
Post: 101
Città: TORINO
Età: 38
Sesso: Maschile
26/10/2009 20.07

Caro Mattia, sono rimasto deluso da questo tuo terzo intervento. Sino a poco fa ti sei mostrato rispettoso, nonostante le divergenti, ora improvvisamente mi accusi di essere una persona orgogliosa, che pretende di essere infallibile ed adirittura di essere in competizione con te! Come mai questa alterazione di comportamento?

Mattia: un’altra cosa, poi davvero questo sarà l’ultimo commento sull’argomento perché sto parlando troppo :-) Ho capito cosa non mi è piaciuto dell’atteggiamento iniziale dell’articolo di Stefano: la competizione. Per capire appieno questo concetto bisogna leggere Glenn Gould (sì, proprio il musicista) e Swedenborg (sì, proprio lo scienziato e mistico svedese che ha influenzato Kant). Questo bisogno di affermare la propria supremazia, la propria infallibilità e la propria garanzia di veridicità onestamente io non lo capisco. E soprattutto non lo riconosco nell’esempio di Gesù. D’accordo, spaccava i tavoli dei cambiavalute (non c’erano usurai nel tempio come si dice di solito, ma cambiavalute: normale dal momento che bisognava scambiare le monete di Israele con quelle romane) ed è arrivato a farsi uccidere per sostenere le sue idee, ma io non credo che fosse un dittatore! Probabilmente il problema è stato che non ha accolto e abbracciato il diavolo quando era nel deserto…e invece di dargli un buffetto e dirgli “ti voglio bene anche se sei un pirla” se l’è un po’ presa con lui. Io la competizione a tutti i costi non la capisco. Capisco la competizione e il rigore con se stessi (avere standard elevati come dico sempre) ma il bisogno di affermare di aver ragione a tutti i costi mi sembra poco produttivo, antieconomico e poco pratico.


Il problema qui non sono io, non sei tu, ma ti sfugge che siamo in mezzo ad un gioco molto più grande...

So bene (per esperienza pluriennale!) che chi si trova in certi contesti, tanto più se in una posizione di leadership, nega anche le prove più schiaccianti pur di persistere nelle proprie idee, anche se sbagliate.

Per molti oggi tutto (ufo inclusi!) è più credibile che ammettere che siamo dei peccatori perduti che sono bisognosi del perdono divino, e che questo perdono è solo in Gesù Cristo.

“Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie, e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole” (2Tim 4,3-4) 


Ci sono però centinaia di persone in ricerca sincera, che sentono di avere bisogno di aiuto per affrontare le difficoltà della vita. Spesso con poca preparazione e vulnerabili a queste eresie alla  “Codice da Vinci” e “Gesù in Tibet” oggi così diffuse che il diavolo sta seminando nei cuori delle persone per allontanarle da Gesù Cristo:


 
“Siate sobri, vegliate; il vostro avversario, il diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare”  (1Pt 5,8) 


Gesù ha dato il suo sangue per me, è morto sulla croce (se avete visto “The Passion” avete idea di che significa!) pagando per i miei peccati e mi ha dato la certezza di essere un giorno con Lui a condividere la sua posizione.


 
“Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Gv 3,16) “Gesù disse: Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre” (Mt 11,28-29) “Gesù disse: Io sono la via, la verità e la vita, nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Gv 14,6) 


Non posso dare nulla a Gesù, in quanto Lui mi ha dato tutto, ma posso condividere il messaggio della sua salvezza con chi ancora non lo conosce ed è schiavo di falsi insegnamenti. Anche se scrivere questo testo mi ha portato via non poco tempo, che avrei potuto impiegare in altre cose, sono certo che qualcuno leggerà queste righe, e ne avrà beneficio spirituale e si avvicinerà a Gesù. Quale tempo meglio speso di questo?


 
“Egli (l'Apostolo Paolo) dalla mattina alla sera annunziava loro il regno di Dio rendendo testimonianza e cercando di persuaderli per mezzo della legge di Mosè e per mezzo dei profeti, riguardo a Gesù. Alcuni furono persuasi da ciò che egli diceva; altri invece non credettero” (At 28,23-24) 


Fa “parte del gioco” che non tutti accettino la Parola di Dio.

Se ci sono state delle persone che hanno rifiutato il vangelo quando lo presentava l'apostolo Paolo, non vedo perché non dovrebbero esserci dellea persone che non accolgono l'amore di Dio e la sua Parola quando la propongo io, che sono molto meno maturo spiritualmente di Paolo! :-)


 
Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni persona, chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato (Mr 16,15-16) 

Guai a me se non evangelizzo
! (1Cor 9,16)
  
[Modificato da CristianoRiformato 26/10/2009 20.10]
OFFLINE
Post: 101
Città: TORINO
Età: 38
Sesso: Maschile
09/11/2009 21.32

Un articolo che spiega molto bene le differenze tra new age e cristianesimo biblico è questo:

http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/interelg/documents/rc_pc_interelg_doc_20030203_new-age_it.html

E' fatto da teologi cattolici (quindi non biblici al 100%) ma centrano bene le questioni degli errori della new age rispetto al vero cristianesimo basato sulla Parola di Dio.
[Modificato da CristianoRiformato 09/11/2009 21.35]
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 09.37. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com